Statuto e Atto costitutivo - ANCRIM Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

ANCRIM

Statuto (i primi tre articoli)


Titolo I - COSTITUZIONE E FINALITÁ

Art. 1. Denominazione, durata e sede dell’Associazione

  1. È costituita l’associazione denominata “Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti”, il cui funzionamento viene regolato dal presente Statuto e dalle norme del codice civile.
  2. L’Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti, con acronimo “ANCRIM”, è una associazione professionale di Criminologi e Criminalisti.
  3. L’Associazione ha durata illimitata, non ha fini di lucro ed è apartitica e aconfessionale.
  4. L’Associazione Nazionale Criminologi e Criminalisti, d’ora in avanti, per brevità, “Associazione”, ha sede legale in Corsico (MI) e può istituire sedi territoriali regionali per il perseguimento dei propri obiettivi istituzionali.


Art. 2. Professionalità rappresentate dall’Associazione

Le professionalità rappresentate dall’Associazione sono il Criminologo e il Criminalista come meglio in seguito specificate.

  1. Criminologo: le attività oggetto della professione di Criminologo si fondano su specifiche tecniche e metodologie di carattere multidisciplinare e interdisciplinare volte allo studio degli autori di reato, delle vittime, delle modalità di esecuzione del crimine, dei tipi condotta criminale (e della conseguente reazione sociale), delle forme possibili di prevenzione e controllo, della rieducazione di soggetti devianti o criminali e del loro reinserimento sociale. Nei predetti ambiti, il criminologo svolge attività di consulenza, progettazione, analisi e ricerca nei campi investigativo, giudiziario, stragiudiziale e penitenziario.
  2. Criminalista: il Criminalista è un esperto tecnico dell’investigazione criminale che utilizza il sapere e le metodologie delle scienze matematiche, fisiche, chimiche e naturali, nonché della tecnologia, ai fini dell’accertamento del reato e della scoperta del suo autore.
Le figure professionali citate nel presente articolo, nell’ambito dell’Associazione, sono organizzate in Settori distinti a seconda della disciplina o specializzazione e in base ai Regolamenti interni. Gli elenchi recanti i nominativi e le qualifiche degli iscritti all’Associazione sono resi pubblici ai fini della corretta individuazione del Professionista da parte delle Istituzioni, delle Autorità e dei soggetti privati.


Art. 3. Finalità dell’Associazione

L’Associazione si propone i seguenti fini:

  • conseguire il più ampio riconoscimento normativo e sociale delle figure del criminologo e del criminalista, assumendo le vesti di autorevole interlocutore tra tali Professionisti e i soggetti pubblici e privati che richiedono le loro prestazioni;
  • qualificare e valorizzare la professionalità dei propri iscritti secondo le leggi europee, nazionali e regionali vigenti agevolando la scelta e la tutela degli utenti nel rispetto delle regole sulla concorrenza;
  • vigilare sull’operato dei propri iscritti;
  • instituire attività di formazione permanente e aggiornamento professionale avvalendosi di idonee strutture universitarie e non universitarie di alto livello;
  • redigere, tenendolo costantemente aggiornato, un elenco degli iscritti all’Associazione riportante le qualifiche dalla stessa riconosciute, pubblicizzando il medesimo sui propri canali di comunicazione e portandolo a conoscenza degli Organi della Magistratura e di tutti i soggetti potenzialmente interessati;
  • divulgare la cultura della sicurezza e della legalità attraverso attività di informazione rivolte alla cittadinanza e alle categorie professionali interessate;
  • collaborare, fornendo il proprio know-how, con Istituzioni, enti pubblici, aziende, associazioni, comitati cittadini e con qualsiasi altra forma di aggregazione sociale costituita secondo le norme di legge.

» Scarica lo Statuto integrale formato pdf

» Scarica lo Statuto in originale

» Scarica l'Atto costitutivo in formato pdf


 
Torna ai contenuti | Torna al menu